Vai al contenuto
Home » News » Lavori in quota

Lavori in quota

Lavori in quota

☝️Cosa fare se si lavora in quota?
Il lavoro in quota è un’attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da un’altezza superiore a 2 m rispetto ad un piano stabile, in presenza del quale è obbligatoria una protezione al fine di evitare la caduta dall’alto di persone o cose. È obbligatorio in tale contesto attuare quanto previsto dalla normativa in termini di procedure di lavoro, Dispositivi di Protezione Individuale (#dpi) e Dispositivi di Protezione Collettiva (#dpc), oltre all’addestramento ed alla formazione necessaria.

☝️ Quindi, sotto i 2 metri, non serve nulla?
Nel caso di lavori per l’esecuzione dei quali un lavoratore venga a trovarsi su di un piano di calpestio di altezza inferiore ai 2 metri, vanno ugualmente adottate delle misure di protezione dalla caduta dall’alto e non vuol dire quindi che tali lavori possano essere effettuati senza alcuna protezione.
In questo tipo di lavori infatti non va applicato l’art. 122 del D. Lgs. n. 81/2008 ma altre disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro di cui allo stesso decreto legislativo, da definire puntualmente, caso per caso, con attenzione.

#cuidosiprendecura
#cuidoinforma
#sicurezzasullavoro
#lavoroinquota


error: Il contenuto è protetto!!